"Policy of Truth" dei Depeche Mode compie 30 anni!


"Policy of Truth", terzo singolo dei Depeche Mode estratto da quel capolavoro di "Violator", compie 30 anni. Il singolo diventa il terzo grande successo dell'album, riuscendo a rimontare posizioni su posizioni all'interno della classifica Billboard Hot 100 americana. Il brano, che è stato remixato più e più volte nel corso degli anni, è stato suonato dalla band che a quel tempo includeva oltre a Dave Gahan, Andrew Fletcher e Martin Gore, anche Alan Wilder (che pochi anni dopo - nel 1995 - lasciò la band). La forza del brano, ma soprattutto di tutto "Violator", emerge soprattutto durante un'intervista che Dave Gahan ha rilasciato nel 2009 alla rivista Under The Radar.

Ciò che mi ha veramente spinto è stato, prima di tutto, dimostrare a te e agli altri che eravamo una forza da non sottovalutare. Che fossimo importanti e che avessimo ragione di essere qui come i tuoi U2 o chiunque fosse il tesoro dei critici in quel momento. Penso che ci siamo sempre sentiti in qualche modo offuscati in quel modo. Quando stavamo facendo Violator, anche se non avevamo idea di quale sarebbe stato il successo di quell'album dopo averlo pubblicato, c'era sicuramente la sensazione di aprire nuovi orizzonti.

"Policy of Truth" dei Depeche Mode compie 30 anni!

Che Violator avesse fatto fare ai Depeche Mode un ulteriore salto di qualità facendo entrare a pieno titolo la band nell'olimpo della musica, neppure si discute. E' un dato di fatto. E a quella crescita ha contribuito in maniera significativa proprio "Policy of Truth".